Colori originali vespa 240 turchese realizzata a campione.

La tinta giusta è sempre un problema con le vespe d’epoca.

I colori originali vespa purtroppo non sempre corrispondono con le formulazioni esistenti.

Anche se può sembrare strano tante volte le formule originali dei colori  vespa presentano delle tonalità un po differenti queste differenze possono sembrare  strane ai neofiti o a chi non è del settore ma noi coloristi conosciamo bene il problema e esistiamo per risolverli o per lo meno ci proviamo ad ottenere la tinta quanto più simile all’originale.
Ma perché i colori originali vespa non corrispondono?
Le motivazioni sono tante una su tutte e che le tecnologie chimiche di oggi sono diverse da quelle utilizzate negli anni passati, ad esempio prima venivano utilizzati pigmenti con piombo o con altre sostanze che oggi sono bandite dalle carrozzerie perché cancerogene o troppo inquinanti, queste resine e pigmenti che si usavano ovviamente avevano una firma colorimetrica che con le nuove vernici è difficile riprodurre ed ecco perché le nuove formule a volte non riescono ad avere lo stesso corpo colorimetrico.
Altro motivo e il tempo, i colori originali vespa e non solo hanno tanti anni alle spalle e il tempo non è galantuomo con essi cosi si verificano enormi differenze di tonalità da colmare, e per finire le aziende leader di vernici ormai nel 90% dei casi non hanno ne campioni visivi e per lo più tante formule non utilizzabili per via dei problemi spiegati su, quindi si basano sopra tutto sulle tonalità e sui vecchi codici ed ecco perche ad esempio tra maxmayer e glasurit ad esempio lo stesso colore se avvicinati non saranno mai uguali simili si, caratteristiche colorimetriche ok ma avranno sempre variazioni cromatiche, finché la vespa va verniciata tutta allora il problema non si presenta (comunque sia la tonalità è originale) ma se si fa un ritocco è preferibile farlo con la stessa azienda con la quale si è verniciata la vespa oppure ancora meglio conservare un po di colore all’atto del restauro vespa appunto.
In questo video io realizzo una formula su un bauletto originale con tutti i suoi anni, variazioni, e graffi cosi da ottenere una tinta che possa andare bene e per farlo utilizzo qualche strumento colorimetrico e permettetemi di dire anche la mia esperienza.
Buona visione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.