Seguici su Facebook

Produttori

I più venduti

Fondo o primer quali differenze?



Cerchiamo di fare dei chiarimenti tra fondo e primer, quando si parla di primer già la parola stessa sta ad indicare un'azione definita, e cioè restare ancorati, i primer hanno la principale funzione di ancorarsi bene sul supporto prestabilito, dico principale perche ne esistono anche di altre funzioni esempio da antiossidante.
Esempio:

  •  Un primer per plastica ha la funzione solo di ancoraggio, in pratica prepara il supporto plastico alla verniciatura visto che la plastica con la sua struttura molecolare non la permette.

  • Un primer per metallo non solo ha la priorità di ancoraggio ma in molti casi ha una prima funzione più o meno incisiva in base al prodotto di anticorresione (antiruggine) in pratica blocca anche  l'ossidazione.


Esistono primer con caratteristicche applicative diverse e cioè primer bagnato su bagnato e primer secco su secco, un primer molto comune bagnato su bagnato è il primer monocomponente per plastica che dopo 1/2 ora circa dall'applicazione senza carteggiare può essere sovraapplicato con fondi o vernici.
I primer secco su secco sono quei prodotti che vanno essiccati carteggiati e riverniciati con fondi o vernici.
Queste due tipologie di primer sono presenti per quasi tutti i supporti plastica, ferro, alluminio acciaio ecc per ogni supporto si cerca di dare il primer più consono.
Altra caratteristica da far conoscere e che un vero primer ha di solito uno spessore minimo che nel 90% dei casi va isolato con fondi che hanno altre funzioni più specifiche di isolante, poi ci sono primer che fanno anche da fondo e quindi verniciabili direttamente con finiture.

  • Arrivati a questo punto si può specificare una regola universale e che un ciclo corretto qualunque sia il supporto vergine è, prima il primer, dopo un fondo isolante, e poi la finitura adatta.


I fondi isolanti hanno la funzione isolante appunto vuol dire che normalmente vanno applicati per isolare zone malate o sane, malate quelle zone riparate con stucchi, sane zone con graffi opacizzazioni ma supporto secco che va carteggiato e isolato.
Anche i fondi come i primer hanno la caratteristica doppia di secco su secco che bagnato su bagnato, normalmente il più utilizzato e secco su secco perchè una zona stuccata va rettificata carteggiata messa in linea anche con il fondo che isola e magari da una mano a coprire piccoli buchini o imperfezioni varie.
Un buon fondo e quello che non assorbe e deve avere carratteristiche facili di carteggiabilità, altra caratteristica e lo spessore che deve risolvere i problemi di micro imperfezioni.
Il fondo bagnato su bagnato si utilizza normalmente con supporti o pezzi nuovi si applica con aerografi con ugelli da1.3 a 1.5 max, gli ugelli da utilizzare per un fondo da carteggiare hanno il diametro di 1.8mm-1.9mm

Guarda i nostri fondi

Quali fondi o primer scegliere?
In base hai supporti e metodi di lavoro possiamo scegliere i fondi  o primer ad esempio i primer

  • primer per plasticaPrimer per plastica pronto all'uso si agita  e si applica su plastica nuda pulita e leggermente carteggiata magari con p800 a secco o scotch brite e dopo un'attesa di 30 minuti circa senza carteggiare si applica un fondo o una finitura (consigliato un fondo)

  • primer epossidicoPrimer per metallo in genere o leghe leggere particolari tipo alluminio il primer più comune e più idoneo è l'epossidico utilizzato come primer (cioe a basso spessore) ottimo utilizzato tanto in lavori di restauro auto e vespe antiche visto le sue caratteristiche anticorrosive, ha una funzione molto versatile e può anche essere stuccato, se si applica con più mani e più viscoso e quindi come fondo è anche verniciabile non è il massimo nella carteggiabilità ma ottimamente il suo dovere.
    Altra caratteristica e che se utilizzato con spessori bassi può essere sovra applicato bagnato su bagnato con vernici e/o fondi 2k
    Primer per metalli o leghe per verniciare manufatti nuovi cioè quei supporti che necessitano solo di una leggera carteggiata una manina di primer e la vernice (tipo verniciatura primo impianto) in questo caso sono consigliati i wash primer o gli acido indurenti entrambi ottime caratteristiche di antiossidazione.


    Fondi:

  • fondo 2kIl più comune fondo in carrozzeria è chiamato fondo catalizzato ne esistono un'infinità tra marche e caratteristiche, le differenze sostanziali sono assorbimento, spessore, carteggiabilità e resa.Fatto sta che tutti devono avere il potere di isolare il supporto renderlo pronto per una verniciatura senza problemi.Possono essere secco su secco (che ora in avanti chiameremo S&S) o bagnato su bagnato (che chiameremo B&B)  o avere entrambe le caratteristiche.La scelta tra B&B o S&S è il lavoro che eseguiamo e cioè se bisogna isolare un supporto con toppe di stucco o magari poco sani dove c'è bisogno un po di spessore in questi casi si utilizza il S&S che dopo essiccato va rettificato carteggiandolo e preparandolo a dovere magari con p400 per la vernice di finitura.Invece i B&B si utilizzano normalmente su pezzi nuovi come parafanghi bene carteggiati con p320 o p360 dopo un'attesa media di 1/2 ora poi vanno verniciati con la vernice, in teoria vanno utilizzati anche quando c'è qualche toppa piccola di stucco finemente preparata più o meno con le grane su segnalate o magari su passaruota interni di auto sottocofani, interno motore e cosi via cosi si risparmia la carteggiatura del fondo che su zone ingombranti e poco accessibili darebbe qualche grana in più portando via del tempo prezzioso.


    • Precisare che i fondi S&S vanno applicati con aerografi da 1,8mm in su, invece i B&B vanno applicati con ugelli da 1,3mm max 1,5mm poi dipende sempre dal prodotto.