Spot repair e fast repair

Please follow and like us:

Semplicemente riparazione a rappezzo e Rapida

Vi siete mai chiesti perché e a cosa serve la riparazione ultra veloce?
Nel mondo che ci circonda possiamo renderci conto di quanto sia importante non perdere tempo, in tutti i campi infatti, questa opinione prende sempre più piede, vedi la fotografia (sviluppo e stampa in 1 ora), gastronomia (spinaci pronti in 5 minuti), etc.. il punto è che se si vuole più tempo per il lavoro o per se, si devono accelerare i tempi, guadagnandoli in un qualche modo, ecco che spuntano di prepotenza i servizi FAST o veloci, che d’anno la possibilità ai clienti di perdere meno tempo rispetto ad un servizio che potrebbe alterare l’andamento magari della settimana.
Molti clienti di carrozzieri rinunciano a lasciare l’auto per piccole riparazione vedi graffi, piccole botte, proprio perché non possono permettersi di restare a piedi per più di 2 giorni (tempi materiali che il carrozziere deve rispettare per essiccare i prodotti) quindi preferiscono tenersi il graffio o le ammaccature.
Ecco che l’industria del refinish si è messa in moto (investendo nella ricerca capitali non indifferenti) per sviluppare nuovi prodotti e nuovi cicli di lavoro che possano optare ad una verniciatura ultra rapida dando la possibilità al carrozziere di consegnare il lavoro in poche ore senza dover rinunciare alla qualità.
Quindi spot repair o fast repair sta per riparazioni veloci e a rappezzo, ci sono molte domande che si presentano e che ci faranno capire bene se conviene e se questa tecnica funzioni.
Prima di tutto, dopo aver capito di cosa si tratta, dobbiamo accertarci quali sono le tecnologie e i prodotti da adottate per il fast repair.
Ma cosa si applica con queste tecnologie, e che tipi di prodotti?, intanto tutti sanno, che per quanto riguarda la finitura i prodotti non cambiano sono a solvente o addirittura ad acqua (tra l’altro con margini di tempo un po più lunghi rispetto al solvente) quindi tralasciando un trasparente veloce che sono di normale routine, che prodotti si utilizzeranno sul supporto prima della vernice?
Che tipi di stucco, e fondi ultra veloci conosciamo?
Ecco dove punta la ricerca, le aziende del refinish sono orientati sulla tecnologia dei raggi UV (ultra violetti).
Vi sembrerà utopia che uno stucco potrà essiccare in 30 40 secondi?
O che un fondo sia carteggiabile in 30 40 secondi?
Questa nuova frontiera ci porta a risparmiare tempo, danaro, e soprattutto non è un’utopia ma è tutto vero.
Prima di vedere la panoramica dei prodotti e della attrezzatura, dobbiamo renderci conto che queste riparazioni vanno eseguite su zone rispettivamente piccole, con un diametro circa di 20 cm dove v’erra applicato lo stucco e il fondo ad essiccazione a raggi UV.
Cosa abbiamo di bisogno?
Una lampada speciale che possa emettere flash di raggi UV
Occhiali particolari per proteggerci dai raggi
E uno stucco ed un fondo che reagiscano solo ai raggi UV
Applicazione….
Dopo aver preparato il supporto come da normale routine si applica lo stucco che non va catalizzato, va soltanto mescolato e spatolato sul supporto, grazie alle sue proprietà infatti reagisce solamente alla esposizione di circa 30 40 secondi della nostra lampada a raggi UV che in questo brevissimo tempo farà essiccare lo stucco in qualsiasi condizione spessore, stagione, umidità etc.. e lo stucco che è rimasto può essere rimesso nel barattolo d’appartenenza senza alcun spreco di prodotto.
Stessa identica applicazione per il fondo solo che invece che a spatola va applicato con un piccolo aerografo senza aggiungere nessun additivo o solvente e quello che non si utilizza può essere riutilizzato, il fondo grazie alle sue caratteristiche è in grado di raggiungere spessori molto elevati anche 95 100 microm ed e a norma per le immissioni di V.O.C.
A questo punto non ci resta che prenderci la nostra bella lampada, con gli occhiali per proteggerci gli occhi ed essiccare prima lo stucco e poi il fondo in meno di 40 secondi circa per ognuno.
Dopo possiamo carteggiare e verniciare il tutto facendo in modo che il cliente trovi la sua auto pronta dopo solo un’ora.
I prodotti sono già in vendita tante aziende hanno lo stucco a raggi UV altre hanno il fondo e stucco, altre risparmiano il tempo dando i fondi a rullo risparmiando tempo nel non dover incartare l’auto per le applicazioni a spruzzo.
Il mondo del refinish sta cambiando e tutti i carrozzieri si devono adattare a queste nuove tecnologie perché restare sulla cresta dell’onda non è facile ma se si cade possono esserci degli spiacevoli inconvenienti.
Un kit di spot o fast repair e composto da:
2 Aerografi piccoli
1 Lampada a raggi UV
1 Fondo o uno stucco, o fondo e stucco insieme.
1 Occhiali di protezione ai raggi UV
1 corso specializzato per questo ciclo.
2 tamponi di piccole dimensioni
etc..
Il costo di questo kit cambia da azienda ad azienda, ma è una cifra che può essere recuperata in poco tempo sfruttando al massimo questo nuovo ed interessante mondo del ritocco veloce.
La tecnica dello spot repair comunque può essere realizzata anche senza tecnologia UV con prodotti velocissimi e fondi mono componenti all’avanguardia con tempi e risultati stupefacenti.

Grazie per l’attenzione.

Davide Sano

invia la tua recensione
1
2
3
4
5
invia
     
Cancella

Crea la tua recensione

Voto medio:  
 0 Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.